Dr.ssa Denise Bargiacchi

Psicologa - Psicoterapeuta
Lo studioLo_studio.html
ContattiContatti.html
ServiziServizi.html
HomeHome.html
Dove sonoDove_sono.html
Chi sonoChi_sono.html

DISTURBI DISSOCIATIVI

Amnesia Dissociativa


L’Amnesia Dissociativa è caratterizzata dalla incapacità di ricordare importanti dati personali, generalmente in seguito ad eventi traumatici o stressanti e che risulta troppo estesa per essere spiegata con una normale tendenza a dimenticare.

Questo disturbo comporta una menomazione reversibile della memoria, in cui i ricordi personali non possono essere recuperati in forma verbale (oppure, se temporaneamente recuperati, non possono essere interamente trattenuti nella coscienza). Questa alterazione non è dovuta agli effetti fisiologici diretti di una sostanza oppure a una condizione medica generale o neurologica.

L’Amnesia Dissociativa più comunemente si presenta come una lacuna, o una serie di lacune, nella rievocazione di momenti della storia della vita di un individuo. Queste lacune sono di solito collegate a eventi traumatici o estremamente stressanti. Alcuni soggetti possono avere amnesia per episodi di auto-mutilazione, esplosioni violente di ira, oppure tentativi di suicidio. Meno comunemente l’Amnesia Dissociativa si presenta come un episodio con esordio improvviso. Questa forma acuta si manifesta più facilmente in tempo di guerra o come conseguenza di catastrofi naturali o di altre forme di grave trauma.

È importante ricordare che durante l’episodio di Amnesia Dissociativa il comportamento del soggetto è normale, ad eccezione del disorientamento che essa può provocare, e che può portare la persona a vagare senza meta: essa non è in grado di riconoscere persone normalmente conosciute, ma mantiene intatte le sue capacità (ad es. leggere e scrivere), e le conoscenze già acquisite, culturali e sociali. Solitamente, l’amnesia termina improvvisamente, così come si è presentata, e il soggetto recupera completamente la memoria.


Esistono diversi tipi di alterazione della memoria:

  1. Amnesia circoscritta. Il soggetto non è in grado di rievocare eventi che si sono verificati durante un periodo circoscritto di tempo, di solito le prime ore susseguenti a un evento gravemente disturbante (per es. il sopravvissuto incolume di un incidente automobilistico in cui un familiare sia rimasto ucciso può non riuscire a ricordare nulla di quanto è accaduto dal momento dell’incidente a 2 giorni dopo).

  2. Amnesia selettiva. La persona può ricordare alcuni, ma non tutti, degli eventi riguardanti un periodo circoscritto di tempo (per es. un reduce di guerra può ricordare solo parzialmente una serie di esperienze violente di combattimento).

  3. Amnesia generalizzata. L’incapacità di ricordare riguarda l’intera vita della persona. I soggetti con questo raro disturbo di solito si presentano alla Polizia, al Pronto Soccorso o ai servizi di consulenza degli Ospedali Generali.

  4. Amnesia continuativa. E’ l’incapacità di rievocare gli eventi da un certo momento in poi, incluso il presente.

  5. Amnesia sistematizzata. Corrisponde alla perdita di memoria per certe categorie di informazioni, come i ricordi riguardanti la propria famiglia oppure una particolare persona.



Amnesia Dissociativashapeimage_11_link_0
Oggi parliamo di..Oggi_parliamo_di...html